Il mio primo uomo

Una scopa da bagno sul muro, un albero di fichi nel giardino, spazzatura in soffitta, una rivista letteraria locale – come si è scoperto, queste piccole cose sono ricordate per le ragazze molto più luminose del volto del loro primo uomo. Diverse eroine ci hanno parlato dei loro ricordi divertenti, ridicoli e strani della perdita di innocenza.

“Il mio primo sesso è successo nella natura. Avevo 17 anni, ha 23 anni. Ci siamo incontrati per circa sei mesi e poi siamo stati insieme per un altro anno. Le nuvole più ricordate nel cielo e nei suoi occhi. Ricordo anche che avevo un costume da bagno nero. Ed è stato terribilmente doloroso per me “. Katya (19), studente

“Ho 14 anni, ha 17 anni. Fino al primo sesso, abbiamo incontrato e praticato la cima. Mi ha privato della verginità nel giardino sotto un albero di fichi, una notte smorzata, senza sangue, dolore e orrore, con un gran numero di battute convertite e persino con illuminazione in luoghi intimi. Ma si è rivelato in qualche modo asxiale “. Inna (22), cosmetologo

A PROPOSITO

Nella tribù papuana di Arunto, la gravità di questo processo intimo cadde sulle spalle degli amici di suo marito. Poco prima del matrimonio, lo sposo chiese a due o tre amici di rapire la sposa e “interrompere il fiore rosso” della sua innocenza. Da questo momento fino al matrimonio stesso, tutti gli uomini della tribù potrebbero venire a casa sua e “provare” una donna appena fatta. E in alcuni popoli si credeva che il sangue che appare nella privazione della verginità porti male e malattia. Pertanto, il caso è stato affidato all’anziano della tribù o dello stregone, in grado di affrontare incantesimi malvagi. In generale, tutti hanno provato per se stessi e per quel ragazzo.

“Ho fatto il primo tentativo di perdere la verginità a 18 anni. Ma la madre ha imparato l’evento imminente. I genitori hanno controllato ogni mio passo. Un scandalo grandioso scoppiò. Ripetuto un anno dopo. Non c’erano dolore e sangue, mi piaceva anche subito, ma soprattutto mi sono ricordato di quanto fossi spaventoso dal pensiero che mia madre in qualche modo impara a quello che era successo. “. Svetlana (29), ingegnere

“Ero particolarmente preoccupato per come lavarsi tranquillamente i jeans in modo che mia madre non indovinasse. A proposito, oggi sono esattamente 10 anni da quell’evento memorabile!”” Arina (28), istruttore di nuoto

A PROPOSITO

Non ci sono sangue in circa il 10% del sangue, e questo non è un indicatore della mancanza di verginità. Forse la rottura degli anelli si è verificata nell’area, poveri vasi sanguigni e finali nervosi. Un altro motivo è la maggiore elasticità del film. La sua integrità può essere distrutta durante gli atti successivi, l’ispezione ginecologica o la profondità.

“Era all’età di 16 anni con il migliore amico. C’era un enorme letto e candele. Fino all’ultimo non gli ho ammesso che la Vergine – pensava, si vergognava. Dopotutto volevamo mangiare, e nel bel mezzo della notte andammo in cucina per cucinare gli spaghetti. Occasionalmente ripetiamo l’esperienza, quindi credo sinceramente che esista un sesso amichevole “. Irina (22), manager

Informazioni sulla vodka con marshmallow.

“Avevo quasi 20 anni ed ero terribilmente vergognato di non aver mai fatto sesso. Quando è arrivato il momento, ho bevuto una pila di vodka per coraggio (anche se il giovane era categoricamente contro l’alcol) e ha morso i suoi marshmallow nel cioccolato. Quando tutto è successo, ricordo, sono stato terribilmente contento: finalmente! Dopo il primo sesso, ci siamo visti un altro paio di volte, e poi abbiamo smesso di parlare. Quattro anni dopo ho pensato di non ricordare nulla del nostro con lui per la prima volta. L’ho trovato e l’ho attirato. Si è scoperto che è un buon amante. Apprezzato già senza imbarazzo, vergogna e marshmallow. “” Olga (24), giornalista

Sull’orgoglio di se stessi.

“Avevo 17 anni, ha 21 anni. Ho capito che è un ragazzo adulto, quindi aveva bisogno di sesso. Sono venuto da lui alla vigilia di Capodanno con una ferma intenzione di arrendersi. Era insopportabile, inoltre, il processo stesso è durato un’ora e mezza. Ma ho resistito, si è detto: una volta che hanno iniziato, allora finiremo “. Alla (21), PR Manager

A PROPOSITO

C’era una volta le nazionalità che vivevano sulla costa del Mar Caspio avevano un modo strano per scoprire se una vergine era una ragazza: l’ho messa al centro di un sciame di api. Si credeva: se scappa dalle api, non è così innocente. Se era calma e le api non la mordono, non ha nulla da vergognarsi. Le ragazze ovviamente non sembravano la vita del miele.

“Quando parlano del primo sesso, la mia scopa si alza immediatamente davanti ai miei occhi! Ho perso la verginità nello stabilimento balneare nel mio ragazzo. Durante il processo, ha studiato la scopa da bagno appesa al muro. Tutto è diventato ridicolo: non si è tolto la giacca, solo i pantaloni “. Alena (24), giornalista

“Avevo tutto per reciproca simpatia e accordo – ci siamo incontrati tre settimane. Ho 17 anni, ha 19 anni. All’inizio c’era un tentativo a casa sua, ma non potevo rilassarmi, i suoi parenti uscirono dalla porta. Tutto è successo nel paese dei suoi amici. Ricordo vagamente il processo, sicuramente non ho sperimentato l’eccitazione, e poi volevo immediatamente tornare a casa, anche se mi piaceva il giovane. Ricordo anche un odore specifico e da quanto tempo cerco un interruttore al buio. Poi ci siamo incontrati un paio di volte, ma non c’era sesso, e in generale non volevo nulla per circa un anno. “. Anna (23), artista

“Avevo meno di 13 anni. Questo è successo all’allora amico di 17 anni in soffitta del suo cottage in un po ‘di straccio. Dopo una storia del genere, sembra che ho dovuto rimanere un trauma psicologico e antipatia per l’intimità, ma dal primo minuto ho amato il sesso appassionatamente, sembra anche troppo “. Lima (24), designer

“Non appena ci siamo divisi, il panico mi ha coperto: sembrava che ora mi avrebbe spezzato a metà! Certo, niente del genere è successo. Al contrario, era gentile, pulito, chiese costantemente se mi faceva male. Dopo il sesso, la mia testa girava, ero vuoto (apparentemente di tensione) e l’irritazione apparve sulla pelle – i punti rossi non sono passati per altre quattro ore. Quando mi ha portato a casa, rimase in silenzio fino in fondo. Ho sentito una specie di vuoto. Non ho nemmeno detto nulla alle amiche. Siamo stati insieme da tre anni e un anno fa ci siamo sposati. Si scopre che non era tutto così male “. Daria (21), cosmetologo

“Avevo 16 anni, ha 24 anni. Ci siamo incontrati per due anni (correndo avanti, dirò quando avevo 18 anni, ci siamo sposati e siamo stati in matrimonio per sette anni). La mia amata sapeva che era per me per la prima volta, ero gentile e acuto. Ma ancora avevo terribilmente paura. Ho lottato con la paura in un modo molto divertente – sdraiato in una posa missionaria, alzando le mani sopra la sua testa. Ho letto una rivista letteraria. In generale, mi è piaciuto il primo sesso, ma principalmente grazie all’amore e alla cura di un giovane “. Nina (25), avvocato

A PROPOSITO

Secondo il British Center for Sociological Research, Exchange Policy, i tedeschi sono entrati in rapporti sessuali prima, senza raggiungere l’età di 17 anni, ma gli adolescenti meridionali iniziano la vita sessuale abbastanza tardi non prima di 20 anni. In Russia, l’età media del debutto sessuale è di 17,5 anni per le ragazze e 16,5 – per i ragazzi. All’età di 18 anni, la quota dell’esperienza sessuale raggiunge il 70–80% per gli uomini e oltre il 50% per le donne.

Sulla teoria e la pratica.

“Nel processo del mio debutto sessuale, mi sono reso conto che, nonostante il fatto che avessi esperienza in teoria (ho visto molti film porno e ho letto libri sull’argomento – preparato), "Diventa rilassante" In pratica e non posso spostare correttamente i fianchi. Fu allora che decisi che sarei diventato il migliore! Si è scoperto che le pratiche orientali per rafforzare i muscoli della vagina e altri allenamenti sono piuttosto un duro lavoro. Ma ho imparato a controllare il corpo e allo stesso tempo elaborare emotivamente il mio partner in modo che ogni micro la mia membrana "esploso" Il suo cervello. Dal piacere, ovviamente!”Irina (28), consulente

“Abbiamo fatto sesso in un dormitorio studentesco, mi ha chiesto di non urlare – perché lì "Cartone" muri. E volevo solo urlare – dal dolore. Tutto è successo in una posizione missionaria, silenziosamente, non per molto, ma ho sentito che tutto era in qualche modo sbagliato. Dopo qualche tempo, i miei sospetti erano giustificati: succede in un modo diverso!»Elena (27), ingegnere-programma

A PROPOSITO

Nelle antiche tribù scandinave, prima della prima notte di nozze, i Magi con l’inizio dell’oscurità portarono la Vergine nella foresta, recintato il fuoco, portarono una vittima (alce o cinghiale) in una certa dea e solo dopo quello eseguito un intercourse rituali. Nel Medioevo, il ruolo del mago fu ereditato dal Signore feudale e la privazione della verginità delle ragazze non era solo il suo diritto, ma anche un dovere sacro. E cosa, è necessario!

“All’età di 17 anni, ho incontrato un bel marinaio, la sua nave era nella nostra città per le riparazioni. Tutto è successo il primo giorno dalla reciproca simpatia. Mi sono comportato rilassato, preoccupato solo, come se un preservativo non ti avrebbe deluso. Ricordo che era necessario comportarsi in modo molto silenzioso in una cabina vicina, qualcuno dormiva più in alto di rango e, essendo anche in posa di un pilota, continuavo a sbattere la testa sullo scaffale superiore. A causa del comportamento attivo e della mancanza di sangue, il mio primo non credeva che fosse il primo. Allora ok. Più tardi ho scoperto che gli uomini non mi attraggono affatto “. Evgenia (23), amministratore

A PROPOSITO

I ricercatori dell’Università della California Fullerton hanno riportato una sensazione. Si scopre che nei geni di ogni persona “registrati” quando perderà esattamente la verginità. Naturalmente, non sono indicati un giorno e un’ora specifici, ma il complesso delle caratteristiche ereditarie determina quando una persona ha una decisione solida e consapevole di fare sesso. Apparentemente, tutti sanno ancora cosa vuole. O qualcuno. COMMENTA IL SEXOLOGO ALENA AUGUSTUS:

“Naturalmente, la prima esperienza influisce sulla formazione della sessualità, diventa il suo inizio. Inoltre, non deve succedere tutto per molto grande amore, con le luci a lume di candela e sui petali di rosa. Qualcuno anche "scomodo" Il sesso all’ingresso è percepito come piacere, avventura e qualcosa desiderato. E a qualcuno, anche le comode condizioni del lusso presidenziale di comfort emotivo non danno, ma danno alla luce la paura, vari complessi e diventano l’inizio dell’asessualità.

La sessualità femminile è più sfaccettata del maschio, densamente coinvolto sulle emozioni, un complesso insieme di sensazioni. Pertanto, non è l’esperienza stessa, ma la sua percezione ha un’influenza decisiva sull’ulteriore vita intima. Se la prima esperienza è stata percepita come indesiderata, violenta, umiliante, possono sorgere problemi con la percezione dell’attrattiva personale e del sesso in quanto tale. Se la ragazza durante il debutto è abbastanza fiduciosa in se stessa, apprezza e conosce i suoi desideri, allora la situazione (anche ambigua) è in grado di interpretare matura e positivamente “.